Salone del Libro di Torino

Salone del Libro
Torino, Lingotto Fiere, 22 - 27 maggio 1997

Le novitÓ del Decimo Salone del Libro

Nato nel 1988, il Salone del Libro giunge nel 1997 alla decima edizione.
In dieci anni ci sono stati 1.200.000 visitatori (dai 100.000 del primo anno ai 232.000 della passata edizione), tra i quali la significativa presenza di 112.000 operatori del settore editoriale. Un pubblico fedele - come dicono le ricerche condotte per scoprirne il profilo - che ha decretato il consolidamento della formula della manifestazione, facendone un buon esempio di fiera orientata a un pubblico misto di visitatori generici e addetti ai lavori dell'ambito editoriale (librai, distributori, bibliotecari, insegnanti, giornalisti).
Al Salone del Libro si sono "messi in mostra" negli anni un numero di espositori che va dai 500 del 1988 ai 1.250 del 1996 e si sono svolti numerosissimi dibattiti (dai 24 del primo anno ai circa 200 attuali): alla quinta edizione, nel 1992, si è imposto il trasferimento in un centro fiere più ampio per far fronte alle nuove esigenze logistiche. Dal complesso fieristico immerso nel parco del Valentino si è passati al Lingotto di Renzo Piano guadagnando i padiglioni espositivi necessari a ospitare il numero crescente di espositori e a introdurre nuovi settori merceologici quali i prodotti multimediali, i fumetti e - nell'ultima edizione - l'area riservata alle riviste di cultura. Dai 17.500 mq occupati nel 1988, si è passati ai 26.500 mq del 1989-90-91, attraverso i 27.000 mq nel 1992, fino ai 34.000 mq del 1993-94. A partire dal 1995 si è reso disponibile il Centro Congressi (35.000 mq) per arrivare a una superficie totale occupata (compresi i servizi) di 95.724 mq.

Il Salone si prepara ora a festeggiare il decennale con alcune novità.

   
Per la prima volta il Salone del Libro avrà una nazione ospite: la Francia.
Il rapporto di "buon vicinato" si era avviato già l'anno scorso con il gemellaggio Festival du Premier Roman-Festival del Primo Romanzo: a Chambéry e a Torino numerosi comitati di lettori avevano selezionato dieci primi romanzi pubblicati nei rispettivi Paesi nell'arco dell'anno precedente incontrandosi poi a Torino - scrittori e lettori - al Salone del Libro.
Quest'anno, grazie alla collaborazione dei Ministeri della Cultura Italiano e Francese e grazie anche all'Ambasciata di Francia in Italia, il Salone del Libro amplia decisamente le prospettive. È questo il momento di mettere in comunicazione feconda operatori professionali, autori, editori francesi e italiani per un confronto che permetta di utilizzare al meglio le reciproche esperienze. Il calendario degli appuntamenti dedicati è segnalato in un programma a parte ed è individuabile nel programma generale con il titoletto La Francia al Salone del Libro.
La presenza espositiva francese (circa 50 editori) è curata da France Edition ed è dislocata su una superficie di 250 mq del padiglione 3.
   
Lo schema espositivo complessivo - collaudato nella scorsa edizione - suggerisce un percorso di visita molto omogeneo ed è articolato in tre padiglioni allineati, in cui si possono distinguere alcune aree tematiche afferenti a scienza e scuola (padiglione 1), arte e grafica (padiglione 2), fumetti, multimedialità e riviste (padiglione 3).
La piazzetta all'interno dell'area dedicata all'editoria scientifica ospiterà numerosi incontri sul tema Leggere di scienza/I luoghi della scienza, mentre nello Spazio Incontri dell'Area Arte si svolgeranno numerose iniziative promosse dall'Associazione ArteGiovane.
L'area riservata ai fumetti raduna tutte le pubblicazioni dei principali editori di narrativa disegnata; il settore multimediale si concentra intorno allo Spazio Multimedia (padiglione3).
Le 18 "strade per l'immortalità" che contraddistinguono le vie e i viali del Salone 1997 accompagneranno i visitatori da un capo all'altro dei padiglioni, da via Azzeccagarbugli fino a via Zelda, seguendo l'ordine alfabetico.
Dai libri ai convegni passando per il suggestivo Caffè Letterario, ubicato nel padiglione 5. Sede di conversazioni "d'autore", il Caffè Letterario è lo spazio dove si potrà sostare per sorseggiare un caffè in compagnia di autori che parlano dei loro libri.
In stretto collegamento è il Centro Congressi, dove si svolgono circa cento convegni che animano il programma culturale con una nuova sollecitazione per il pubblico: chi vorrà, potrà approfondire gli argomenti discussi raccogliendo gli inviti alla lettura contenuti nelle brevi bibliografie in distribuzione per ciascun convegno.
   
Le iniziative riservate agli operatori professionali ruoteranno intorno all' "economia della cultura": verrano analizzati gli scenari e i trend editoriali, le politiche istituzionali e le possibili soluzioni organizzative per allargare il mercato.
   
Gli appassionati di filatelia potranno acquistare il francobollo celebrativo del decennale del Salone del Libro emesso dalle Poste Italiane.
   
Infine, il tema del Salone 1997...


Home Page


Salone del Libro
Uffici: Via Susa 35, 10138 Torino (Italia)
Tel: +39-11-433.7054 / Fax: +39-11-433.1056
email: salone.libro@prosaloni.com
email ufficio stampa: ufficio.stampa@prosaloni.com
URL: http://www.prosaloni.com


Copyright © 1996-1997 Salone del Libro Torino
Progettazione e realizzazione a cura di Salone del Libro e LINK Torino