SUPERVISORI TIROCINIO - DOCUMENTO CONGIUNTO TRA LA COMMISSIONE MURST-MPI E LE OO.SS. (6/12/99)

 

 

 

Il 19-11-99 si è tenuta una riunione tra le OO.SS. CGIL-CISL-UIL scuola, SNALS e la Commissione MURST-MPI, a cui hanno partecipato il Presidente della Conferenza dei Direttori delle Scuole di Specializzazione e il Coordinatore dei Corsi di Laurea in Scienze della Formazione Primaria.

Nel corso della riunione è stato definitivamente sottoscritto il documento congiunto, di cui avevamo già anticipato i contenuti e che alleghiamo. Il documento, oltre ai Ministri MPI e MURST, sarà inviato alla Conferenza dei Rettori e ad ogni singolo Rettore.

Il documento recepisce in buona parte e positivamente le posizioni che abbiamo avuto modo di esprimere sulle principali problematiche riferite alla posizione dei supervisori per le attività di tirocinio.

Conseguentemente riteniamo che lo stesso documento possa essere utilizzato dalla struttura sindacale periferica per ottenerne la sua concreta applicazione.

Nei prossimi giorni partirà una richiesta unitaria di incontro con il Ministero per le problematiche inerenti l'orario di servizio. E' anche previsto a breve un incontro tra i Capi di Gabinetto MPI-MURST per la definizione della quota di risorse necessaria ad attribuire un riconoscimento retributivo di carattere accessorio, che, come abbiamo richiesto, deve essere almeno analogo a quanto percepito dai docenti incaricati a svolgere le funzioni obiettivo.

La commissione ha inoltre condiviso la nostra richiesta di riconoscere quale credito professionale, anche ai fini concorsuali, l'esperienza di supervisione del tirocinio (il contratto già prevede che sia riconosciuta ai fini dello svolgimento delle funzioni obiettivo e per la procedura valutativa prevista dall'art.29).

Abbiamo inoltre evidenziato la necessità di riconoscimento di crediti professionali per l'attività degli insegnanti referenti, che accolgono e assistono i tirocinanti, ne organizzano l'attività in rapporto con il semiesonerato, rendendo pertanto possibile la formazione sul campo. Anche questo punto è stato condiviso dalla commissione, che si è impegnata a inserire queste ulteriori richieste in un prossimo documento.

 

 


 

 

COMMISSIONE MISTA MURST - MPI EX ART.4 LEGGE 9 MAGGIO 1989, N.168.

 

 

 

Documento congiunto tra la Commissione MURST - MPI ex art.4 legge 9 maggio 1989, n.168, le OO.SS. CGIL CISL UIL - Scuola e lo SNALS.

 

 

 

Il giorno 21 ottobre 1999, a seguito della proposta avanzata dalle OO.SS. indicate in epigrafe, accolta dalla Commissione mista MURST - MPI, ha avuto luogo presso la sede del MURST un incontro, cui è stato invitato anche lo SNALS, finalizzato ad approfondire le tematiche concernenti la formazione dei docenti delle istituzioni scolastiche.

Si è rilevato, preliminarmente, che la presenza presso le università di personale docente e dirigente scolastico, per la supervisione del tirocinio e la realizzazione dei laboratori didattici, costituisce un'esperienza professionale da sostenere e valorizzare, in quanto realizza un fondamentale canale di comunicazione tra scuola e università, attraverso il quale l'università può effettivamente occuparsi di ricerca didattica e l'esperienza della scuola militante può dare un contributo essenziale per l'attuazione dei percorsi di formazione iniziale rivolti ai nuovi docenti.

Conseguentemente, si è evidenziata la necessità di:

 

 

 

•creare prospettive di riconoscimento professionale e retributivo derivante dalla piena valorizzazione dell'esperienza in ambito universitario, ai fini della realizzazione di tutte le possibilità di sviluppo di carriera e di nuove figure professionali, previste dal Contratto-Scuola 1998/2001 ed insite nel processo di attuazione dell'autonomia scolastica; •individuare modalità di riconoscimento retributivo del maggiore impegno lavorativo e professionale; •stabilire condizioni di lavoro sia presso l'università che presso la sede di titolarità che consentano tanto il pieno coinvolgimento dei "supervisori" nella gestione progettuale delle attività di tirocinio, quanto il proficuo svolgimento dei propri compiti.

 

 

 

Coerentemente con le riflessioni espresse, si è convenuto e si propone quanto segue:

 

 

 

•che il MURST ed il MPI si impegnino a costituire un fondo nazionale, finalizzato all'attribuzione di specifici riconoscimenti retributivi di carattere accessorio; •che il MURST fornisca indicazioni agli atenei circa:

 

 

 

 

 

a. la partecipazione agli organismi di governo, così come previsto dalle norme;

b. la possibilità di completa fruizione di spazi e attrezzature necessari allo svolgimento dei propri adempimenti;

c. le forme di attuazione e di controllo dell'orario lavorativo, consone all'ambiente universitario, stante la dimensione fortemente professionale della prestazione svolta dal "supervisore";

d. il riconoscimento del trattamento di missione per gli spostamenti richiesti dall'attività correlata al tirocinio;

e. che il MPI fornisca indicazioni ai Provveditori ed ai Capi di istituto affinché:

 

 

 

- l'impegno lavorativo nella scuola sia effettivamente compatibile con l'attività da svolgere presso l'università;

- che l'orario di insegnamento non sia superiore al 50% dell'orario a tempo pieno;

- che la partecipazione alle attività funzionali non sia di impedimento all'attività di supervisione.

 

 

 

 

 

Si è concordato, infine, di proseguire l'analisi della problematica in esame, invitando, in proposito, per il giorno 19 novembre prossimo, alle ore 16.00, la Conferenza dei Direttori delle Scuole di Specializzazione all'Insegnamento Secondario, nonché una Rappresentanza per i corsi di laurea in Scienze della Formazione Primaria.

 

 

 

Il Presidente della Commissione - (Prof. C.D. Fonseca)

 

 

 

Cgil Scuola f.to Dr. F. Da Crema

Cisl Scuola - f.to Prof. F. Scrima

Uil Scuola - f.to Prof. F. Sansotta

Snals - f.to Dr. G.Vespa

 

 

 Torna a NOVITA'