Shaolin Tsu Chuan Man Seer Kung Judo Ki Aikido Jiu-Jitsu Kendo Iaido Karate  
Karate
   

Le Arti

Karate

A cura del M° MAURO CAPPIO BARAZZONE

CENNI STORICI

Le origini del KARATE sono ultra millenarie. La Storia ci tramanda che BODHIDHARMA, proveniente dall'India, ideò, nel Monastero di SHAO LIN in Cina, dei sistemi di allenamento rivolti ai suoi allievi, atti a migliorare la resistenza e la forza fisica necessarie per mantenere la ferrea disciplina che era alla base dello loro Religione. Il Padre del KARATE era chiamato, in Cina, CH'UAN - FA (in Mandarino) e KEN - FAT (in Cantonese).
Questi sistemi di allenamento ed addestramento fisico furono, nel tempo, modificati ed ampliati fino a diventare quello che oggi tutti conosciamo come : Metodo di Combattimento SHAO LIN.
Dalla Cina questa Arte Marziale giunse poi nell'Isola di OKINAWA (Arcipelago delle Isole RYU - KYU) e si integrò con le Tecniche di Difesa Personale (JU JUTSU) che erano ivi praticate; inoltre quel Metodo che si chiamava KEMPO (BOXE CINESE), contribuì sostanziosamente alla nascita ed alla crescita del JU JUTSU.
Più avanti nel tempo, la proibizione di portare delle Armi, amplificò la necessità di creare delle Tecniche di combattimento a mani nude o vuote ed il KARATE (Mano Vuota o Mano Nuda) ebbe un notevole sviluppo.
Agli inizi il KARATE si sviluppò principalmente nelle 3 Città più importanti dell'Isola di OKINAWA : SHURI, NARA e TOMARI che distano pochi Chilometri fra di loro; di conseguenza ecco nascere le Scuole - SHURI TE, NAHA TE e TOMARI TE.
Uno dei più grandi Maestri del moderno KARATE fu FUNAKOSHI GICHIN che nacque a SHURI di OKINAWA nel 1868. Egli studiò il KARATE con i migliori Maestri del suo tempo e, nel 1917, andò a dimostrare in Giappone le sue Tecniche.
Successivamente, nel 1922, si esibì di fronte ad una Commissione del Ministero dell'Educazione e poi dedicò il resto della sua vita alla diffusione del KARATE.
Nella sua opera di diffusione del KARATE SHOTOKAN FUNAKOSHI Sensei fu validamente aiutato dal Figlio YOSHITAKA (purtroppo prematuramente scomparso) che fu, a detta di molti, il più grande genio del KARATE moderno.
GICHIN FUNAKOSHI Sensei era il Maestro della Scuola SHOTOKAN - RYU, che era ed è la più forte in Giappone per livello tecnico e numero di praticanti.
Nel 1949 fu fondata la JKA - JAPAN KARATE ASSOCIATION, per sviluppare e diffondere il KARATE SHOTOKAN in Giappone e nel Mondo intero.
Agli inizi il KARATE era solo un'Arte di difesa ma, visti gli esempi del JUDO e del KENDO, FUNAKOSHI Sensei comprese che, per svilupparlo a livello di massa, occorreva anche dargli un risvolto sportivo, cosa che poi puntualmente avvenne.
FUNAKOSHI Sensei morì nel 1957 certo di avere lasciato ai suoi Discepoli un metodo di Combattimento e di Difesa Personale di livello mondiale.
OKINAWA fu un crogiolo fantastico per la nascita e lo sviluppo delle Scuole di KARATE, ma anche in Giappone il KARATE crebbe e si diversificò :
1) Nel 1929, ad esempio, KENWA MABUNI Sensei si recò ad OSAKA per divulgare lo Stile SHITO - RYU. MABUNI Sensei era allievo di ITOSU Sensei ed HIGAONNA Sensei ( dalla composizione dei loro nomi nasce il nome SHITO ) che praticavano uno Stile di KARATE molto vicino agli Stili Cinesi.
2) Negli anni trenta CHOJUN MIYAGI Sensei ( 1888 - 1953 ) portò a KYOTO lo Stile GOJU - RYU.
Anche MIYAGI Sensei era allievo di HIGAHONNA KANRYO Sensei ( 1853 - 1915 ) ed aveva come migliore allievo GOGEN YAMAGUCHI Sensei (Il Gatto), nato nel 1909.
3) Nel 1939 HIRONARI OTSUKA Sensei, allievo di FUNAKOSHI Sensei, si staccò dal suo Maestro e fondò lo Stile WADO - RYU.
4) Più o meno nello stesso periodo MUNEONI SAWAYAMA Sensei, allievo di MABUNI Sensei, creava lo Stile KEMPO - KARATE.
5) Dopo la Seconda Guerra Mondiale SHIGERU EGAMI Sensei ( 1912 - 1981 ) si stacca dalla Scuola SHOTOKAN e crea lo Stile SHOTOKAI.
6) Il Coreano MASUTATSU OYAMA Sensei, allievo di FUNAKOSHI Sensei e di SODEIJU Sensei ( Stile GOJU - RYU ), crea lo Stile OYAMA - RYU che si sviluppa principalmente negli Stati Uniti.
Nel 1949, come già detto, nasce la NIHON KARATE KYOKAI, che raggruppa quasi tutti i praticanti di KARATE SHOTOKAN ed è la più forte organizzazione di KARATE del Giappone.
Nel 1950 nasce la ZEN NIHON GAKU - sei KARATE - DO RENMEI ( LEGA UNIVERSITARIA di KARATE ) che raccoglie quasi tutti i Club Universitari del Giappone, permettendo le competizioni fra i vari stili.
Il 22 Novembre 1964 nasce la ZEN NIHON KARATE - DO RENMEI ( FEDERAZIONE GIAPPONESE DI KARATE ).
Nel 1967 nasce la FAJKO ( ALL JAPAN KARATE - DO ORGANIZATION ) , riconosciuta dal Governo Giapponese.
Oggi il KARATE, nei suoi vari Stili provenienti dal Giappone ed in quelli nati un po' ovunque, è presente in tutto il Mondo con Milioni di Praticanti.
Si svolgono ogni anno diversi Campionati Mondiali, Europei, Nazionali di Stile ed Inter Stile : Per il KARATE Olimpico è necessaria un'unificazione fra le grandi Federazioni Mondiali, cosa che si sta cercando di fare, proprio in questi tempi, grazie a grandi Personaggi delle ARTI MARZIALI, ai quali auguro di riuscire presto nel loro intento perché il KARATE merita l'assise Olimpica, come a suo tempo la ottenne il JUDO.
Il KARATE in Italia giunse negli anni cinquanta.
In Toscana nel 1956 / 1957 si iniziò la pratica dello Stile SHOTOKAI, con Insegnante il Maestro MURAKAMI, ivi portato dal Maestro WLADIMIRO MALATESI C.N. III Dan KARATE e JUDO ( 1908 - 1967 ) : Il Maestro MALATESTI era allievo del Maestro KUDO MIDIO C.N. III Dan KARATE e JUDO.
Il Maestro MALATESTI fu, nel 1955, tra i Fondatori della FEDERAZIONE ITALIANA KARATE.
Nel Lazio arrivò lo Stile WADO - RYU grazie al Maestro AUGUSTO BASILE, già Praticante di JUDO dal 1953 : Nel 1958, a Firenze, Il Maestro BASILE conobbe il Maestro MALATESTI e cominciò a praticare il KARATE; successivamente si recò in Francia e fu allievo diretto di HIROO MOCHIZUKI Sensei ( figlio di MINORU MOCHIZUKI Sensei ), fondatore dello Stile YOSEIKAN BUDO.
In Lombardia il Pioniere del KARATE fu il Maestro ROBERTO FASSI, praticante di JUDO al JIGORO KANO di Milano, che seguiva gli Stage del Maestro PLEE, pioniere del KARATE in Francia ed Europa.
Purtroppo, nel tempo, si crearono in Italia diverse Associazioni, Federazioni, Gruppi, al seguito degli Stili o dei Maestri Capi Scuola : Mentre a livello divulgativo del KARATE in Italia ciò può essere considerato positivo, a livello pratico questa situazione fa si che oggi il KARATE Italiano non sia unito ( ciò che succede peraltro in tutte le parti del Mondo ed in tutte le ARTI MARZIALI ), ma polverizzato in una miriade di Organizzazioni che solo talvolta collaborano fra di loro.

CLASSI ( KYU ), GRADI ( DAN ), COLORE DELLE CINTURE

L'esistenza di molti Stili di KARATE Tradizionale e di molti Metodi Moderni di Combattimento a Mani Nude fa si che sia impossibile elencare tutti i sistemi di Classificazione e Graduazione esistenti.
Nelle Scuole Tradizionali Giapponesi il sistema di "Cinturazione" è simile a quello del JUDO, del KENDO, dello IAIDO, dell'AIKIDO e del JU JUTSU, partendo in alcune Scuole dall'VIII Kyu ed in altre dal VI Kyu, fino al X Dan.
Chi, fra gli allievi della nostra Associazione, sarà interessato a seguire uno Stile piuttosto che un altro, si adeguerà al sistema di Classi e Gradi ivi esistenti.

LE BASI DEL KARATE

I DACHI - POSIZIONI

  • HACHIJI GAMBE DIVARICATE
  • HEIKO GAMBE DIVARICATE CON PIEDI PARALLELI
  • TEIJI FORMA DEL CARATTERE "TE"
  • RENOJI FORMA DEL CARATTERE "RE"
  • UCHI HACHIJI GAMBE DIVARICATE A PIEDI INTERNI
  • ZENKUTSU POSIZIONE FRONTALE
  • KOKUTSU POSIZIONE DI GUARDIA ARRETRATA
  • KIBA POSIZIONE DEL CAVALIERE DI FERRO
  • HEISOKU POSIZIONE NATURALE A PIEDI UNITI
  • MUSUBI TALLONI UNITI E PUNTE DIVARICATE
  • SHIKO POSIZIONE QUADRATA
  • SANCHIN POSIZIONE A CLESSIDRA
  • HANGETSU POSIZIONE A MEZZA LUNA
  • FUDO o SOCHIN POSIZIONE INAMOVIBILE
  • NEKO ASHI POSIZIONE DEL GATTO
  • SEISHIN
  • JINPUN
  • UNRYU
  • AIKI
  • KATATE SEIGAN
  • SEIHA
  • TENCHI
  • SUIKA
  • CHISEIGAN
  • ICHIMONJI

Esistono stesse posizioni nelle varie Scuole con nomi diversi e posizioni differenti con altri nomi.

II LE ARMI DEL KARATE

  • SEIKEN PUGNO FRONTALE
  • URAKEN o RIKEN PUGNO INVERTITO
  • KENTSUI o TETTSUI PUGNO A MARTELLO
  • SHUTO TAGLIO DELLA MANO
  • HAITO FIANCO INTERNO DELLA MANO
  • HAISHU DORSO DELLA MANO
  • IPPON KEN o NAKADAKA KEN PUGNO CON L'INDICE IN FUORI
  • HIRAKEN PUGNO A MANO SEMICHIUSA
  • YONHON NUKITE PUNTE DELLE DITA
  • NIHON NUKITE LANCIA CON DUE DITA
  • TEISHO o SHOTEI PALMO DELLA MANO
  • SEIRYUTO MANO A SPADA CINESE
  • KUMADE MANO A ZAMPA D'ORSO
  • KAKUTO o KOKEN POLSO A TESTA DI GRU
  • KEITO METACARPO DEL POLLICE
  • WASHIDE o KEIKO BECCO DI GALLINA OD AQUILA
  • IPPON NUKITE LANCIA CON L'INDICE
  • EMPI o HIJI GOMITO
  • WAN BRACCIO
  • HITTSUI o HIZAGASHIRA GINOCCHIO
  • HAISOKU DORSO DEL PIEDE
  • KAKATO o ENSHO TALLONE
  • KOSHI o CHUSOKU PARTE INTERNA DEL PIEDE
  • SOKUTO TAGLIO DEL PIEDE
  • TEISOKU ARCO DEL PIEDE
  • TOHO MANO A PUNTA DI SPADA
  • RYUTOKEN PUGNO A TESTA DI DRAGO
  • NAKAYUBI IPPONKEN PUGNO CON NOCCA DEL MEDIO
  • KOTE o UDE AVANBRACCIO
  • OYAYUBI IPPONKEN PUGNO COL POLLICE
  • TSUMASAKI PUNTA DELLE DITA DEL PIEDE

I nomi delle varie parti del Corpo atte a colpire variano talvolta di Scuola in Scuola, questo è solo un elenco indicativo.

III WAZA TECNICHE DI ATTACCO

  • OI ZUKI PUGNO DIRETTO CON AVANZAMENTO
  • GYAKU ZUKI PUGNO DIRETTO A GAMBA OPPOSTA
  • KIZAMI ZUKI PUGNO ANTERIORE
  • AGE ZUKI PUGNO CRESCENTE
  • URA ZUKI PUGNO ROVESCIATO
  • MAWASHI ZUKI PUGNO CIRCOLARE
  • KAGI ZUKI PUGNO AD UNCINO
  • YAMA ZUKI PUGNO CIRCOLARE A SALIRE
  • TATE ZUKI PUGNO VERTICALE
  • NAGASHI ZUKI PUGNO FLUENTE
  • REN ZUKI PUGNO ALTERNATO
  • DAN ZUKI PUGNO CONSECUTIVO
  • MAE GERI CALCIO FRONTALE
  • MAWASHI GERI CALCIO CIRCOLARE
  • YOKO GERI KEKOMI CALCIO LATERALE
  • USHIRO GERI KEAGE CALCIO ALL'INDIETRO
  • MAE ASHI GERI CALCIO A GAMBA TESAI
  • MAWASHI HIJI ATE COLPO DI GOMITO CRCOLARE
  • TATE HIJI ATE COLPO DI GOMITO VERTICALE
  • OTOSHI HIJI ATE COLPO DI GOMITO ABBATTENTE
  • SHUTO UCHI COLPO COL TAGLIO DELLA MANO
  • HAITO UCHI idem CON PALMO VERSO IL BASSO
  • MIKAZURI GERI CALCIO CIRCOLARE SENZA ELEVARE
  • GYAKU MAWASHI CALCIO CIRCOLARE DALL'INDIETRO
  • USHIRO MAWASHI GERI CALCIO CIRCOLARE ALL'INDIETRO
  • TOBI YOKO GERI CALCIO VOLANTE LATERALE
  • TOBI MAE GERI CALCIO VOLANTE FRONTALE
  • MAWASHI TOBI GERI CALCIO VOLANTE CIRCOLARE
  • MAE HITTSUI GINOCCHIATAVERTICALE
  • MAWASHI HITTSUI GERI GINOCCHIATA CIRCOLARE
  • HEIKO ZUKI PUGNI PARALLELI
  • HASAMI ZUKI PUGNI A FORBICE
  • AWASE ZUKI PUGNI AD U
  • YAMA ZUKI PUGNI A CARATTERE "YAMA"
  • TETSUI UCHI PUGNO AD APRIRE
  • YOKO HIJI ATE GOMITATA LATERALE
  • MAE HIJI ATE GOMITATA IN AVANTI
  • USHIRO HIJI ATE GOMITATA INDIETRO
  • MAE FUMIKOMI CALCIO STAMPATO IN AVANTI
  • USHIRO FUMIKOMI CALCIO STAMPATO INDIETRO
  • FUMIKIRI CALCIO TAGLIENTE
  • ASHI BARAI SPAZZATA DI PIEDE

Esistono altri tipi di Attacchi e magari gli stessi, in Scuole diverse, che portano nomi diversi, questa è solo un'elencazione dei principali modi di attacco.

IV UKE PARATE

  • FUMIKOMI AGE ALTA AVANZANDO
  • FUMIKOMI UDE CON L'AVANBRACCIO AVANZANDO
  • FUMIKOMI SHUTO MANO A COLTELLO AVANZANDO
  • HIJI SURI GOMITO SCORREVOLE
  • JODAN AGE ALTA DA ATTACCO AL VISO
  • AGE ( GYAKU ASHI ) ALTA SUL PIEDE OPPOSTO
  • CHUDAN ( SHOTO ) AVANBRACCIO ESTERNO / INTERNO
  • CHUDAN UCHI AVANBRACCIO INTERNO / ESTERNO
  • GEDAN BARAI BASSA
  • SOTO UDE MEDIA DALL'ESTERNO / INTERNO
  • SHUTO CON IL TAGLIO DELLA MANO
  • OTOSHI ABBATTENTE D'AVANBRACCIO
  • HAISHU DORSO DELLA MANO
  • SEIRYUTO MANO A SCIABOLA
  • MAEUDE HINERI TORSIONE DELL'AVANBRACCIO
  • MAEUDE DEAI OSAE AVANBRACCIO PRESSANTE
  • MOROTE AVANBRACCIO RINFORZATO
  • JUJI CROCE o X
  • SOKUMEN AWASE LATERALE COMBINATA
  • MOROTE TSUKAMI A 2 MANI CON PRESA
  • MIKAZUKI GERI CALCIO AL BRACCIO
  • SOKUTEI MAWASHI CIRCOLARE CON PIANTA DEL PIEDE
  • SOKUTEI OSAE PRESSANTE CON PIANTA DEL PIEDE
  • ASHIBO KAKE GAMBA UNCINANTE
  • TATE SHUTO CON MANO A COLTELLO
  • KAKE SHUTO AGGANCIANTE A COLTELLO
  • ASHIKUBI KAKE CAVIGLIA UNCINANTE
  • KAKIWAKE A CUNEO ROVESCIATO
  • GEDAN KAKE BASSA UNCINANTE
  • MOROTE SUKUI A SCOPA CON 2 MANI
  • SUKUI A SCOPA
  • TEISHO AWASE BASI DEI PALMI DELLE MANI
  • KAKUTO UKE A POLSO PIEGATO
  • KEITO UKE MANO A TESTA DI GALLINA
  • KATA UKE DI SPALLA

In Scuole diverse le stesse parate hanno nomi diversi, certe Scuole usano poi parate non usate in altre Scuole.