MODALITA' PER EFFETTUARE UN RICOVERO RIABILITATIVO PER INVALIDI CIVILI A CARICO DEL S.S.N. (ai sensi dell'art.26 legge 833/78), ANCHE PRESSO ISTITUTI SITI IN ZONE MARINE

(agg. al gennaio 2000 - informazione a cura dell'INFORMAHANDICAP5)

 

 

 

In base all'art. 26 della legge 833/78 (ex 118/71) gli invalidi civili con invalidità pari o superiore ai 2/3 possono usufruire di un ricovero per cure riabilitative fisio-chinesio-terapiche (generalmente per un massimo di venti giorni) presso Centri convenzionati anche situati fuori del Piemonte e in località marina.

Tale articolo afferma che "Le prestazioni sanitarie di­rette al recupero funzionale e sociale dei soggetti affetti da minora­zioni fisiche, psichiche o sensoriali, dipendenti da qualunque causa, sono erogate dalle unità sanitarie locali attraverso i propri servizi. L'unità sanitaria locale, quando non sia in grado di fornire il servizio direttamente, vi provvede mediante convenzioni con istituti esistenti nella regione in cui abita l'utente o anche in altre regioni, aventi i requisiti indicati dalla legge, stipulate in conformità ad uno schema tipo approvato dal Ministro della sanità...".

 

Per richiedere tale ricovero occorre avere la prescrizione di un medico specialista (generalmente fisiatra) di struttura sanitaria pubblica (es. propria A.S.L.  di appartenenza o, per Torino, Ospedale Regina Maria Adelaide o C.T.O. o C.R.F.) con l'indicazione del numero di giorni e del Centro prescelto. Questa prescrizione può venire rilasciata in seguito ad una visita specialistica richiesta dal proprio medico curante e prenotata presso la propria A.S.L., effettuata anche a domicilio se non deambulanti e se appositamente richiesto dal proprio medico curante.

La prescrizione del medico specialista va poi presentata alla propria A.S.L. di appartenenza (presso l''Ufficio Invalidi Civili o l'Ufficio Protesi) unitamente ad un apposito modulo di domanda fornito dalla medesima A.S.L. debitamente compilato.

Dopo una ventina di giorni circa, la propria A.S.L. invia al domicilio del richiedente e al Centro Convenzionato nel quale si è richiesto il ricovero, l'esito della richiesta.

 

Una volta ricevuta l'autorizzazione dalla propria A.S.L. (od anche prima se già si sono effettuati ricoveri simili negli anni precedenti) si prenota e con­corda il periodo desiderato presso il Centro prescelto.

Di seguito si da indicazione di alcuni Centri convenzionati nel Nord Italia situati in località marine; in tali Centri è garantita l'assistenza per i non autosufficienti:

 

FONDAZIONE PRO JIUVENTUDE DON CARLO GNOCCHI - VIA ISTRIANA, 16 MARINA DI MASSA Tel.0585/869338-9 o 0585/8693341

 

ISTITUTO DI CURA San CAMILLO - VIA ALBERONI, 70 - 30011 ALBERONI FRAZIONE (VE) - Tel. 0471/731047

 

LUCE SUL MARE - VIALE PINTON 312-314 - BELLARIA IGEA MARINA (Rn) - Tel.0541/330138 - fax 0541/331898 (da aprile ad ottobre; prenotare prima possibile a partire da gennaio).

 

Al momento del ricovero, generalmente i Centri richiedono documentazione sanitaria e/o analisi cliniche: è bene contattare il Centro prescelto ed avere specifiche informazioni.

Generalmente in questi Centri è possibile portarsi un proprio accompagnatore pagando una cifra alberghiera aggiuntiva (es.intorno alle £.50.000 giornaliere). Alcune A.S.L., in alcuni ben documentati casi di disabilità grave e su preventiva richiesta dell'interessato, rimborsano le spese sostenute per le spese alberghiere documentate dell'accompagnatore, se necessario: ricordarsi di farlo presente durante la visita specialistica.